Quaderni tecnici

I QUADERNI TECNICI. Il Comitato Italiano Arbitri, al fine di eliminare possibili dubbi su specifiche situazioni di gioco e per garantire un’uniforme applicazione delle regole, nei Quaderni Tecnici propone delle interpretazioni che debbono essere ritenute ufficiali da tutti i tesserati. 

Chiunque volesse porre quesiti al Settore Tecnico può farlo indirizzando a: arbitri@fip.it.


Domanda 1. Come devo gestire la regola dei 24 secondi quando un fallo tecnico (FT) viene fischiato a gioco già fermo? Per esempio: il gioco è fermo perché la palla è uscita dal campo e la rimessa, in attacco, spetta ad A con 10” residui sull’apparecchio dei 24. A questo punto viene fischiato un fallo tecnico ad un giocatore B. Dopo l’unico tiro libero (TL) il gioco riprende con rimessa A, ma con quanti secondi sui display dei 24? E se il FT fosse della squadra in controllo?

Risposta. L’art. 36.3.2 ci dice che la sanzione per il FT è 1 TL seguito da una rimessa per la squadra che era in controllo di palla o che ne aveva diritto (sq. che attacca), presupponendo quindi che il FT possa essere fischiato non solo durante il gioco (palla viva e crono in movimento), ma anche a palla morta e a palla morta e cronometro fermo.
Gli artt. 29.2.1 e 29.2.3 ci dicono quanti secondi avrà la squadra con diritto alla rimessa per concludere la sua azione. In particolare, si evidenzia che nel caso in cui il FT sia chiamato alla squadra che attacca, essi avranno a disposizione sempre e solo il residuo. 

Domanda 2. Non capisco l’interpretazione 17-30. Come mi devo comportare se la palla tocca l’anello direttamente dalla rimessa? Quando parte il cronometro? Quando parte il 24″? Con quanti secondi? Residuo o reset? 

Risposta. Come ribadito dagli artt. 49.2 e 50.1, su una rimessa da fuori campo, il cronometro di gara e l’apparecchio dei 24 secondi partiranno contemporaneamente quando la palla tocca o è legalmente toccata da un qualsiasi giocatore sul terreno di gioco. 
Di contro, la novità di quest’anno risiede nel fatto che il tocco dell’anello avvenuto a cronometro fermo verrà considerato solo al successivo controllo. Infatti, avremo un nuovo periodo di 14 secondi se il controllo viene guadagnato dalla stessa squadra che ha effettuato la rimessa, a 24 se il controllo viene guadagnato dalla difesa. 

Domanda. Ultimi 2 minuti di gara. Dopo canestro realizzato, se ci troviamo in condizione di press. Come mi devo comportare? Lo faccio lo stesso il segnale? Devo fare il segnale ad ogni rimessa fino alla fine della gara? 

Risposta. Andiamo con ordine. Negli ultimi 2 minuti di gara o di un tempo supplementare l’arbitro deve effettuare il segnale di “superamento illegale delle linee perimetrali” come avvertimento al difensore che, in caso di violazione, sarà sanzionato con FT. 
Sebbene in condizione di press compiere il segnale di “superamento illegale delle linee perimetrali” possa risultare di non facile attuazione, questo è un segnale dovuto che deve essere eseguito senza interferire con il giocatore che sta effettuando la rimessa. 
Tale segnale dovrà essere ripetuto ad ogni rimessa negli ultimi 2 minuti di gara o tempo supplementare.