Quaderni tecnici

Spread the love

I QUADERNI TECNICI. Il Comitato Italiano Arbitri, al fine di eliminare possibili dubbi su specifiche situazioni di gioco e per garantire un’uniforme applicazione delle regole, nei Quaderni Tecnici propone delle interpretazioni che debbono essere ritenute ufficiali da tutti i tesserati. 

Chiunque volesse porre quesiti al Settore Tecnico può farlo indirizzando a: arbitri@fip.it.



15/04/2019 Quaderno Tecnico n. 2/2019:
Meccanica doppio arbitraggio – Fallo Tecnico: Ripresa del gioco e Sospensione/Sostituzione – Referto elettronico


Meccanica doppio arbitraggio

Domanda 1 – Per l’arbitraggio in doppio, durante i tiri liberi senza rimbalzo, come si debbono disporre gli arbitri? 

Risposta:
Non essendoci versioni aggiornate del manuale di meccanica di doppio arbitraggio da parte di FIBA, vale il principio generale che responsabile dell’amministrazione di tiri liberi senza rimbalzo sia l’arbitro che non ha fischiato il fallo; posizionato da coda, curerà che tutti i giocatori siano disposti regolarmente, rimanendo dietro la linea di tiro libero estesa e dietro la linea dei 3 punti. 
L’arbitro libero, se ai tiri dovrà seguire una rimessa dalla linea di rimessa in zona d’attacco, si posizionerà in prossimità di quel punto, lasciando capire a tutti dove sarà ripreso il gioco. Se il gioco dovrà essere ripreso in un’altra zona del campo, si porterà a metà campo nella posizione standard, in ogni caso curando di gelare e avere il controllo dei giocatori in campo e delle panchine.

Fallo Tecnico – Ripresa del gioco


Domanda 2.1 –
A/5 sta palleggiando nella metà campo difensiva, con 20″ sull’ apparecchio dei 24”, e subisce fallo personale da B/7, 3° di squadra. Allenatore A protesta con veemenza, in quanto ritiene il contatto eccessivamente duro, e viene sanzionato con un fallo tecnico (C1). Dopo la registrazione a referto, un giocatore B scelto dall’allenatore effettua un tiro libero senza rimbalzo. Quanti secondi avrà a disposizione la squadra A sull’apparecchio dei 24” con la rimessa in difesa? 

Risposta:
La rimessa per la squadra “A” sarà amministrata in zona di difesa, nel punto più vicino a dove è avvenuto il fallo B, con 24″ sull’apparecchio dei 24”. 

Domanda 2.2 –
A/5 sta palleggiando nella metà campo offensiva, con 20″ sull’ apparecchio dei 24”, e subisce fallo personale da B/7. Allenatore A protesta con veemenza, in quanto ritiene il contatto eccessivamente duro, e viene sanzionato con fallo tecnico (C1). Dopo la registrazione a referto, un giocatore B scelto dal proprio coach effettua un tiro libero senza rimbalzo. Quanti secondi avrà a disposizione la squadra A sull’apparecchio dei 24” con la rimessa in attacco? 

Risposta:
La rimessa per la squadra “A” sarà amministrata in zona d’attacco, nel punto più vicino a dove è avvenuto il fallo B, con 20″ sull’apparecchio dei 24”, quelli presenti sull’apparecchio al momento del fallo personale sanzionato al giocatore B/7.

Domanda 2.3 –
A/5 sta palleggiando nella metà campo offensiva, con 5″ sull’ apparecchio dei 24, e subisce fallo personale da B/7. Allenatore A protesta veementemente, in quanto ritiene il contatto eccessivamente duro, e viene sanzionato con fallo tecnico (C1). Dopo la registrazione a referto, un giocatore B scelto dal proprio coach effettua un tiro libero senza rimbalzo. Quanti secondi avrà a disposizione la squadra A sull’apparecchio dei 24” con la rimessa in attacco? 

Risposta:
La rimessa per la squadra “A” sarà amministrata in zona d’attacco, nel punto più vicino a dove è avvenuto il fallo B, con il reset a 14″ dell’apparecchio dei 24”. 

Fallo tecnico – Sospensione/Sostituzione


Domanda 3 –
Nel momento in cui viene fischiato il Fallo Tecnico tra i tiri liberi, c’è una nuova opportunità di sospensione/sostituzione?

Risposta:
No, nelle Interpretazioni Ufficiali aggiornate è specificato che, quando viene fischiato un fallo tecnico dopo il primo e prima dell’ultimo tiro di una serie di tiri liberi, una sospensione o una sostituzione per qualsiasi squadra non potrà essere concessa prima o dopo il tiro libero per il fallo tecnico. Va aggiunto che il tiro libero del fallo tecnico dovrà essere immediatamente amministrato, senza rimbalzo. (Cfr. Esempi 18/19-15, 16, 17 Interpretazioni Ufficiali 2nd ed. v1.1). 

Referto elettronico


Domanda 4.1 –
In presenza del referto elettronico, il cartaceo con le entrate va fatto firmare ai coach o no? 

Risposta:
In seguito ad una ulteriore verifica, la risposta è che il referto cartaceo non va fatto firmare agli allenatori.

Domanda 4.2 –
Sul cartaceo si riporta il nome di chi lo compila (che è peraltro quello che compare nella designazione ufficiale) o come qualcuno ha fatto quello di chi fa l’elettronico? 

Risposta:
I nuovi referti prevedono spazi per il 4° e 5° udc, quindi l’addetto al referto elettronico firmerà nel primo spazio disponibile, aggiungendo magari RE a fianco della scritta 4° udc. 

Domanda 4.3 –
Sul tablet, chi materialmente appone le entrate e le password. Il coach o l’udc? 

Risposta:
L’allenatore seleziona materialmente i nominativi dei 5 giocatori che inizieranno la gara, subito dopo inserisce nell’apposito campo la password che la società ha ricevuto all’inizio del campionato.


Quaderno Tecnico n. 1/2019

Domanda 1
. Come devo gestire la regola dei 24 secondi quando un fallo tecnico (FT) viene fischiato a gioco già fermo? Per esempio: il gioco è fermo perché la palla è uscita dal campo e la rimessa, in attacco, spetta ad A con 10” residui sull’apparecchio dei 24. A questo punto viene fischiato un fallo tecnico ad un giocatore B. Dopo l’unico tiro libero (TL) il gioco riprende con rimessa A, ma con quanti secondi sui display dei 24? E se il FT fosse della squadra in controllo?

Risposta. L’art. 36.3.2 ci dice che la sanzione per il FT è 1 TL seguito da una rimessa per la squadra che era in controllo di palla o che ne aveva diritto (sq. che attacca), presupponendo quindi che il FT possa essere fischiato non solo durante il gioco (palla viva e crono in movimento), ma anche a palla morta e a palla morta e cronometro fermo.
Gli artt. 29.2.1 e 29.2.3 ci dicono quanti secondi avrà la squadra con diritto alla rimessa per concludere la sua azione. In particolare, si evidenzia che nel caso in cui il FT sia chiamato alla squadra che attacca, essi avranno a disposizione sempre e solo il residuo. 

Domanda 2. Non capisco l’interpretazione 17-30. Come mi devo comportare se la palla tocca l’anello direttamente dalla rimessa? Quando parte il cronometro? Quando parte il 24″? Con quanti secondi? Residuo o reset? 

Risposta. Come ribadito dagli artt. 49.2 e 50.1, su una rimessa da fuori campo, il cronometro di gara e l’apparecchio dei 24 secondi partiranno contemporaneamente quando la palla tocca o è legalmente toccata da un qualsiasi giocatore sul terreno di gioco. 
Di contro, la novità di quest’anno risiede nel fatto che il tocco dell’anello avvenuto a cronometro fermo verrà considerato solo al successivo controllo. Infatti, avremo un nuovo periodo di 14 secondi se il controllo viene guadagnato dalla stessa squadra che ha effettuato la rimessa, a 24 se il controllo viene guadagnato dalla difesa. 

Domanda. Ultimi 2 minuti di gara. Dopo canestro realizzato, se ci troviamo in condizione di press. Come mi devo comportare? Lo faccio lo stesso il segnale? Devo fare il segnale ad ogni rimessa fino alla fine della gara? 

Risposta. Andiamo con ordine. Negli ultimi 2 minuti di gara o di un tempo supplementare l’arbitro deve effettuare il segnale di “superamento illegale delle linee perimetrali” come avvertimento al difensore che, in caso di violazione, sarà sanzionato con FT. 
Sebbene in condizione di press compiere il segnale di “superamento illegale delle linee perimetrali” possa risultare di non facile attuazione, questo è un segnale dovuto che deve essere eseguito senza interferire con il giocatore che sta effettuando la rimessa. 
Tale segnale dovrà essere ripetuto ad ogni rimessa negli ultimi 2 minuti di gara o tempo supplementare.