Trofeo delle Regioni 2016: il diario di Andrea Parisi puntata 04 – del 25 marzo

Day#4 – Sveglia alle ore 7:30 insieme al mio amico e compagno di stanza Carlo, per gli amici Carletto! Colazione e partenza per il Palasport Granarolo dell’Emilia. Arriviamo al campo alle 9 con tutta la squadra. È la prima gara maschile che faccio e non vedo l’ora di iniziare. Palla a due alle ore 10:30. L’emozione iniziale incomincia a farsi sentire. La voglia di fare bene con il mio collega Marco Daniele di certo non manca. Oggi come nostro istruttore Fabio Facchini. Non ha bisogno di presentazioni!

11-03

Gara intensa, piacevole, veloce. Ci siamo divertiti! Solo 8 punti lo scarto finale. 57-49, vincono le Marche. Rientriamo nello spogliatoio. Il momento tanto atteso arriva: il colloquio con Fabio per l’analisi della gara. Ci chiede subito di fare self valutation. Poi ci parla di alcuni episodi della gara facendo l’analisi. Doccia e ci avviamo con i pulmini alla mensa “Benassi”. Durante il tragitto le telefonate con gli istruttori catanesi e la famiglia. Pranzo alle ore 13:30 per tutti gli addetti ai lavori delle gare mattutine. Finalmente si pranza. L’appetito di certo non manca. Si chiacchera e si socializza. I dialetti, gli accenti, i sorrisi, gli scherzi dipingono sempre più questo Trofeo delle Regioni che resterà indelebile.

Rientrati in albergo il tempo di riposare è davvero breve. Ore 16:30 riunione tecnica diretta da Carmelo Morina. Guardiamo alcune clip, parliamo di molte situazioni accadute in questi giorni e di co11-01sa significa veramente per noi arbitrare: la passione che ci accomuna. Una gran bella lezione. Ore 19:30 cena. A seguire altra iniziativa collaterale serale. Ci avviamo verso il Paladozza. Il palazzo dal vivo è uno spettacolo: che emozione! Vi avevo già mostrato la foto. Struttura grandissima che ospiterà la finale e la cerimonia di chiusura del TDR 2016 il giorno di pasquetta. I giorni trascorrono senza rendersene conto, le emozioni sono sempre più belle, sempre più intense. Siamo qui non per una partita di basket serale ma per assistere a “Ragazzi permale”, lo spettacolo teatrale portato in scena dai giovani della Comunità di San Patrignano che ha l’obiettivo di diffondere un messaggio di prevenzione attraverso i racconti di chi ha vissuto una condizione di tossicodipendenza.

image

Domenica altra iniziativa collaterale. Alle ore 21:00, presso la Cattedrale di San Pietro, sarà celebrata la Santa Messa di Pasqua. Nella Cattedrale sarà esposta la venerata immagine della Madonna del Ponte di Porretta Terme, patrona della pallacanestro italiana. Rientriamo in hotel, la giornata è stata intensa. Si va tutti a riposare o quasi.

Da domani, inizia la seconda fase di questo splendido torneo. La nostra concentrazione deve essere massima. Ore 23:30 arriva SMS tanto atteso: la designazione.11-02 Arbitrerò al Palasport Pederzini un’altra gara della maschile Veneto – Piemonte insieme a Filippo Lera della Lombardia. Completano la squadra anche Valentina Basso della Sardegna, Alessandro Ceci dell’Emilia-Romagna e Federica Mariani dell’Abruzzo. Carletto arbitrerà invece Valle D’Aosta – Umbria insieme a Matteo Migliaccio della Calabria. Inizio previsto per le ore 10:30 al Pala Granarolo dell’Emilia. Il nostro istruttore sarà Pierpaolo Canestrelli, già conosciuto in occasione della prima gara diretta il primo giorno. Fare bene e meglio, applicando i consigli ricevuti: questo l’obiettivo. Ovviamente con il sorriso di sempre e divertendosi.

Prima di andare a dormire vi “racconto” della formula e la composizione dei gironi del Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” Kinder + Sport.

Le 20 formazioni del torneo Maschile sono divise in 5 gironi (A, B, C, D, E) da 4 squadre. Dopo la fase con gironi all’italiana con gare di sola andata, le prime due classificate dei Gironi A, B, C, D si sfideranno, a partire dai Quarti di Finale, in una fase ad eliminazione diretta sino ad arrivare alla finalissima (gli accoppiamenti sono determinati in base alla classifica della fase a gironi). Le squadre terze classificate nella fase a gironi dei raggruppamenti A, B, C, D formeranno invece un altro girone e si sfideranno per i piazzamenti dal 9° al 12° posto. Le quarte classificate dei raggruppamenti A, B, C, D, dal canto loro, sfideranno in una fase ad eliminazione diretta le formazioni del girone E per i piazzamenti dal 13° al 20° posto. Le 18 formazioni femminili sono divise in 5 gironi (corrispondenti a 5 fasce di merito): i Gruppi A, B, C, D sono composti da 4 squadre, il gruppo E da 2. Dopo la fase con gironi all’italiana (con gare di sola andata), si svolgeranno gli spareggi (già qualificate ai quarti le vincenti dei gironi A e B), poi Quarti, Semifinali e Finali.

10272743_967013890046691_9205134365664196736_o

I Gironi del Trofeo delle Regioni Kinder + Sport 2016

Torneo Maschile

Girone A: Emilia Romagna, Marche, Sicilia, Liguria
Girone B: Lombardia, Toscana, Puglia, Trentino Alto Adige
Girone C: Veneto, Campania, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo
Girone D: Lazio, Piemonte, Umbria, Sardegna
Girone E: Calabria, Molise, Basilicata, Valle d’Aosta

Torneo Femminile

Girone A: Lombardia, Veneto, Liguria, Piemonte
Girone B: Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Friuli Venezia Giulia
Girone C: Sicilia, Marche, Abruzzo, Trentino Alto Adige
Girone D: Campania, Sardegna, Puglia, Umbria
Girone E: Calabria, Basilicata

Anche la giornata di oggi è volata via. L’atmosfera è magica. Non è facile da spiegare, ma regala emozioni uniche e indescrivibili che solo chi ha la fortuna di partecipare a questo grande “sogno” può comprendere appieno. Il sonno mi chiama. E’ tardi. Buona notte! A domani.

Per leggere la puntata #1 del 22/03/16 clicca qui
Per leggere la puntata  #2 del 23/03/2016 clicca qui
Per leggere la puntata #3 del 24/03/2016 clicca qui

 

1 Trackback / Pingback

  1. Trofeo Delle Regioni 2016: Il Diario Di Andrea Parisi Puntata 05 – Del 26 Marzo | GAP CATANIA

Rispondi